3º giorno – GIZA e SAQQARA

Iniziamo con il carico della Valigia sul pulmino

image

image

Come prima tappa ci fermiamo a Menfi, ex capitale del Basso Egitto, dove sono presenti parecchie statue e una sfinge in miniatura.

image

image

Tappa successiva, le rovine di SAQQARA, sito importante dove è stata costruita la prima piramide egizia (2.600 a.c). La piramide è costruita a 6 gradoni, ed è parzialmente distrutta. L’ingresso al sito costa 60£. e comprende anche la visita alle tombe.

image

Niente di eccezionale questo sito, se è la prima volta, non fatevi abbindolare dai locali che chiedono le foto ai turisti a bordo dei cammelli. Un giro e qualche foto, massimo 30£. (Partono da 100£). Altra cosa invece, le tre imponenti piramidi di GIZA e la sfinge. Costo 60£. Devo sottineare 3 cose negative. Prima cosa, troppi turisti, troppi venditori, ciarlatani che ti chiedono le foto, beduini sui cammelli o cavalli che cercano in ogni modo di spillarti dei soldi. Seconda cosa, o si arriva alla mattina entro le 9.00 altrimenti dall’ingresso del sito la vista delle piramidi è in ombra e per avere una buona vista e uscire un po’ dal caos bisogna camminare 20-30 minuti oltre le pidamidi. Terza cosa, hanno costruito le piramidi attaccate alle case. O forse il contrario? 🙂 scherzi a parte, dalla sfinge al primo quartiere, ci sono 50 metri. Se vogliamo anche fare i pignoli, la sabbia non è gialla come quella del deserto, ma una specie di ghiaia bianca molto fine. A parte questo, il sito più importante dell’Egitto, merita una visita.

image

image

image

A Giza andiamo a vedere anche un negozio dove fanno e vendono i papiri (quelli veri).

image

Da Giza ci dirigiamo verso AL MINYA e dopo una pausa in un autogrill locale…

image

image

Raggiungiamo l’hotel Lotus, dove le camere sono famose per la pulizia.

image

image

image

Se mai doveste passare di qua, fermatevi solo per la cena. (Zuppa di ceci, zuppa di pollo, spaghetti al pomodoro, polpette di carne e pollo impanato).

image

image

image

image

image