DAY 12 – ORGOSOLO – SAN TEODORO

Oggi giornata alternativa nell’interno sardo, in Barbagia precisamente ad Orgosolo, paese storicamente conosciuto come principale centro del banditismo sardo (vedere Graziano Mesina), e famoso per i suoi murales antipolitici dal 1969.

Il paese lo si raggiunge dopo 1h e 30 da San Teodoro, prendendo la 4 corsie fino a Nuoro poi di lì verso Mamoiada (famoso per le maschere dei Mamuthones e il relativo carnevale).

La prima impressione è di un paese abbandonato a se stesso, non si capisce dov’e il centro. Case semi costruite, truzzi in macchina con lo stereo a palla, vecchi in pensione seduti al tavolino del bar che scrutano i turisti come se fossero alieni, auto rigate, incidentate, graffiate, qualsiasi cartello o porta di qualche negozio dismesso, rigorosamente puntellato di spari.

image

image

image

image

image

image

Non si sá come, raggiungiamo la piazzetta principale dove parcheggiamo, di fronte all’ufficio di informazioni turistiche. Ci danno una cartina, dove il paese è diviso in 3 settori con 3 colori diversi e con le indicazioni per i murales da vedere.

Ecco un po’ di murales che abbiamo trovato in giro…..

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

Dopo il ritorno a San Teodoro, ci fermiamo in un nuovo locale chiamato Bal Harbour, dove fanno aperitivi e feste in piscina con ristorante e churrascheria.

image

image

image

Il locale è vicino al porto (ancora in costruzione) e alla spiaggia della cinta.

image

image